Sul Consuntivo della XV Comunità Montana di Arce parla Amilcare D’Orsi, già Sub Commissari
“Il bilancio previsionale del 2021 era già pronto, approvato in giunta, dall’allora Commissario Gianluca Quadrini con la mia supervisione, e anche completo di parere del revisore dei conti. Per quanto riguarda il bilancio consuntivo dell’anno 2020 era anch’esso frutto del rendiconto della gestione e dell’allora Quadrini – D’Orsi. Tutto ciò risulta chiaramente dagli atti dell’Ente”. A replicare alle affermazioni dell’attuale Commissaria è il Già Sub-Commissario Amilcare D’Orsi. “I conti erano già a posto e lo dimostra il fatto che il rendiconto finale del 2020, chiuso dalla neo Commissaria, riporta un avanzo utile di amministrazione di oltre 350 mila euro. Le affermazioni della Commissaria fanno sorridere perché solo coloro che non masticano di amministrazione pubblica possono darle credito. Nel 2021 liquidare un Ente con un avanzo di amministrazione così consistente sì può fare solo grazie ad una gestione oculata della cosa pubblica durata ben 5 anni e non solamente 2 mesi. Mi spiace aver dovuto leggere il falso quando il vero è scritto negli annali della storia della XV Comunità Montana, ricca di opere realizzate, eseguite e programmate dall’allora Commissario Quadrini oltre ad iniziative, eventi e collaborazioni istituzionali che hanno caratterizzato un periodo amministrativo bello e fiorente.

Quando la Regione Lazio non tutela l’ambiente del suo territorio – Gianluca Quadrini, preoccupato delle decisioni prese dalla Regione Lazio a discapito della Provincia di Frosinone.

Di nuovo in prima linea la polemica sui rifiuti e le mancate responsabilità in Regione. Questa volta i riflettori sono accesi sull’Arpa Lazio e le competenze sulle autorizzazione degli impianti di smaltimento e recupero rifiuti. “Una decisione, quella dell’affidamento del controllo dell’Arpa, che evidenzia il totale disinteresse in regione nei riguardi della nostra provincia in termini di tutela.” Così Gianluca Quadrini, Presidente del Gruppo Provinciale di Forza Italia e Vice Responsabile Nazionale degli Enti Locali di Forza Italia, interviene sull’argomento e in una nota ribadisce quanto più volte espresso – “ il ruolo di monitoraggio e controllo che l’Arpa Lazio dovrebbe svolgere sul nostro territorio è di fondamentale importanza. È necessario ed urgente che tutto il governo regionale, Zingaretti in primis, si coordino per mettere in atto delle misure cautelative per la salvaguardia di questo territorio piuttosto che prendere delle decisioni disastrose e di parte. Ma ci rendiamo conto che i numeri sull’inquinamento in bassa Ciociaria non sono affatto confortanti? Non possiamo più permetterci di accogliere e raccogliere tonnellate di rifiuti provenienti dalla capitale perché la stessa Roma non è in grado di risolvere i problemi di carenza di impianti. Ribadisco di nuovo il mio pensiero: la provincia di Frosinone non può essere più vittima della cattiva gestione regionale. Restituiamo alla gente la possibilità di respirare aria pulita.”

“I giovani sono la vera risorsa su cui investire per aumentare la crescita aziendale” – cosi Gianluca Quadrini pone l’attenzione su un tema di grande importanza.

“Gia prima della crisi causata dal Covid, la disoccupazione giovanile era alta. L’attuale pandemia ha finito di peggiorare le cose” – afferma in una nota Gianluca Quadrini, Presidente del Gruppo Provinciale di Forza Italia e Vice Responsabile degli Enti Locali di Forza Italia, intervenendo sulle difficoltà che i nostri giovani trovano nell’inserirsi nel mondo del lavoro. “Il mercato del lavoro dovrebbe, invece, puntare e investire sui nostri giovani. Ma si sta facendo abbastanza per mettere le nuove generazioni nella condizione di entrare a far parte di questo mondo? Ritengo che occorre un piano urgente di intervento, un piano industriale ambizioso che consenta di creare nuove opportunità lavorative incentivando le assunzioni dei giovani. E’ di poco più di ventiquattro ore fa la notizia che sono state stanziate delle risorse destinate agli ammortizzatori sociali nelle aree di crisi complesse di Frosinone e Rieti. Bene, un primo passo che va incontro al lavoratore. Ma non basta. Bisogna creare nuove opportunità lavorative, delle strategie a supporto delle imprese che diano la possibilità di inserimento in questo mercato a chi non vuole semplicemente un sostegno ma vuole lavorare dignitosamente. In qualità di rappresentante di Forza Italia, continuerò ad essere al fianco dei lavoratori e a ribadire la necessità di sostenere le nostre imprese, perché rappresentano un volano importante per il rilancio dell’intera economia e dell’occupazione del nostro territorio.”

Gianluca Quadrini a sostegno del candidato a sindaco di Alatri, Maurizio Cianfrocca.


Si è tenuta ad Alatri la presentazione del candidato sindaco Maurizio Cianfrocca. A sostegno anche il Presidente del Gruppo provinciale di Forza Italia e Vice responsabile Nazionale degli Enti Locali di Forza Italia, Gianluca Quadrini che in una nota afferma – “ sono convinto che Cianfrocca sia il candidato con il quale si possa costruire un progetto importante che dia nuova linfa alla città di Alatri. Il candidato ideale per amministrare questa città con la testa e con il cuore, partendo da una campagna elettorale fatta di idee e prospettive concrete, di chiarezza di scelte e partecipazione. Ringrazio tutto il gruppo e il coordinatore di Forza Italia di Alatri Aurelio Nevicelli per la sinergia e il lavoro che quotidianamente si sta facendo su questo territorio. ”

Gli auguri di Gianluca Quadrini al luogotenente Quirico per il pensionamento.

Rivolgo i miei auguri al luogotenente Fausto Quirico per questi anni di carriera e della sua vita dedicati a garantire la sicurezza e combattere la criminalità. Oggi raggiunge la meritata pensione dopo quaranta anni di onorato servizio e a lui vanno le mie più sentite congratulazioni.” Così in una nota Gianluca Quadrini, Presidente del Gruppo Provinciale di Forza Italia e Vice Responsabile Nazionale degli Enti Locali di Forza Italia.

I miei migliori auguri a Carlo Picchi – così Gianluca Quadrini si congratula con il nuovo Presidente della Fondazione Bio Campus

A seguito della nomina del Direttore della Coldiretti Latina e Frosinone per la carica di Presidente della Fondazione Bio Campus, Gianluca Quadrini, Presidente del Gruppo Provinciale di Forza Italia e Vice Responsabile Nazionale degli Enti Locali di Forza Italia si congratula con Carlo Picchi –Voglio fare i miei più cari auguri e le mie congratulazioni a Carlo Picchi per la nuova nomina. Un incarico importante a tutela del rilancio, nel campo dell’innovazione, di tutta la filiera agro-alimentare e agro- industriale del nostro territorio. Al lui rivolgo le mie più sentite congratulazioni con la certezza che condurrà il suo lavoro in maniera eccelsa, grazie alle capacità e alle competenze che nel tempo ha dimostrato di avere.”

Gianluca Quadrini – “Il governo nazionale tuteli le piccole e medie imprese nei criteri di aggiudicazione dei lavori pubblici.

Dopo l’appello di Rotondi Cantieri, di Boville Ernica, anche Gianluca Quadrini, Presidente del Gruppo Provinciale di Forza Italia e Vice Responsabile Nazionale degli Enti Locali interviene sulla questione del criterio di aggiudicazione dei lavori pubblici sotto la soglia comunitaria. In una nota il Presidente afferma – “ circa due terzi dei posti di lavoro sono da ricercare nel settore privato e l’impatto che la pandemia da Covid-19 ha avuto sulle piccole e medie imprese è stato devastante a livello occupazionale e di sviluppo. La modifica del criterio di aggiudicazione delle opere pubbliche in maniera trasparente e legale, sotto la soglia comunitaria, introdotta pertanto gia nella Regione Sicilia, darebbe la possibilità alle piccole e medie imprese, concorrendo con pari opportunità, di garantire la loro sopravvivenza e quella dell’intero indotto attiguo, senza che queste vengano sacrificate a favore delle grandi multinazionali. Per questo chiediamo al Governo Nazionale di applicare questo criterio. Le imprese sono l’anima dell’economia e per questa ragione devono essere tutelate, perche lo sviluppo del territorio dipende dalla loro sopravvivenza. Per cui ritengo sia indispensabile un revisione trasversale a livello nazionale, che tenga conto degli effetti che la crisi economica, aggravata dall’emergenza sanitaria, sta avendo sulle nostre imprese e automaticamente su tutto il territorio e che adotti dei criteri paritari di aggiudicazione delle gare che non mettano ulteriormente in ginocchio le nostre PMI.”

Frosinone: “Lo scalo per i voli low cost è un opportunità che il nostro territorio non può perdere” – così Gianluca Quadrini, spinge sulla realizzazione del progetto.

Giorni addietro, il Presidente del Gruppo Provinciale di Forza Italia e Vice Responsabile Nazionale degli Enti Locali di Forza Italia, Gianluca Quadrini, si è fatto portavoce presso gli organi di governo nazionali e regionali, della proposta di uno scalo per voli low cost nella città di Frosinone. A seguito delle ultime dichiarazioni dell’Arpaf, il Presidente Quadrini spinge per la realizzazione del progetto e in una nota afferma – “L’Arpaf in queste ore ha chiesto la massima unione degli organi locali e nazionali per dibattere su questo tema e sulla realizzazione di un progetto così importante per lo sviluppo del territorio del Basso Lazio. Nei giorni scorsi mi sono appellato a tutte le istituzioni affinche si prendesse in considerazione questa grande opportunità in termini occupazionali, non solo aeroportuali ma per tutto l’indotto che ne deriva, e in termini di infrastrutture, considerando la posizione strategica che copre la città di Frosinone. Non dimentichiamo che a pochi chilometri c’è un’altra struttura aeroportuale dismessa, l’aeroporto di Aquino. Una pista alternativa che potrebbe essere utilizzata come scalo secondario o scalo di prossimità o esclusivamente dedicato alla manutenzione. Attraverso l’Arpaf sappiamo che le compagnie aeree low cost hanno espresso parere positivo alla realizzazione dell’aeroporto civile di Frosinone, perché questo scalo susciterebbe grande interesse vista la posizione geografica e logistica. Ancora una volta, propongo di far partire un dialogo serio con tutte le forze politiche affinchè il nostro territorio non rinunci e perda questa grande opportunità.”

Sora: il reparto Psichiatria dell’Ospedale della città rischia di chiudere. Il Presidente del Gruppo Provinciale di Forza Italia, Gianluca Quadrini, si schiera contro una simile decisione e chiede chiarezza all’Assessore D’Amato e al Direttore D’Alessandro.

“È illogico e inaccettabile chiudere il servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura dell’Ospedale di Sora” – Così Gianluca Quadrini, Presidente del Gruppo Provinciale di Forza Italia e Responsabile Nazionale degli Enti Locali di Forza Italia, ribadisce il suo dissenso di fronte alla decisione di trasferire il reparto nella struttura di Cassino. “Una tale decisione comporterebbe senza dubbio delle ricadute sociali e sanitarie sul territorio. Si tratta di un presidio che fornisce delle prestazioni importanti. Il trasferimento nella struttura di Cassino e il conseguente blocco dei ricoveri comporterebbe un ulteriore enorme disagio per le famiglie e per i pazienti, congiuntamente alle difficoltà dettate dall’emergenza sanitaria. Chiedo al Direttore Generale della Asl di Frosinone, Pierpaola D’Alessandro, e all’Assessore D’Amato che facciano chiarezza in merito a questa delicatissima decisione. Auspico che dalla Regione Lazio e dall’Asl di Frosinone vengano adottate dell’immediato delle soluzioni volte a salvaguardare i bisogni degli utenti e che tengano conto delle reali necessità delle famiglie e dei pazienti ma anche delle necessità di un’azienda ospedaliera che inevitabilmente subirà un depotenziamento a danno del territorio.”

L’ampliamento dei parchi rischia di mettere ulteriormente in ginocchio la già provata economia del nostro territorio - Gianluca Quadrini ritorna sull’argomento 

 
Ancora una volta, a parlare della vicenda, è Gianluca Quadrini, Presidente del Gruppo Provinciale di Forza Italia e Responsabile Nazionale degli enti Locali di Forza Italia, che in una nota conferma la sua preoccupazione e si mostra vicino ai tanti allevatori che in questo momento vedono in pericolo i loro sacrifici. “Apprendere che i guardiani dei Parchi vadano al di là dei loro poteri per intimorire e mettere a disagio gli allevatori e aziende agricole  non può essere accettato. Torno a ribadire che la salvaguardia dell’ambiente è un nostro dovere ma la tutela di questi lavoratori, che con sacrificio, portano avanti aziende, progetti e sono il sostentamento per la famiglia deve essere priorità di noi politici. Ritengo che la proposta delle Aree Wilderness, formulata da Franco Zunino, in contrapposizione con i vincoli imposti a seguito di un ampliamento del Parco Nazionale, possa essere un giusto equilibrio tra tutela ambientale e difesa dei cittadini locali senza compromettere l' assetto naturalistico e paesaggistico del nostro territorio. Dare in mano la gestione delle aree contigue ai Parchi ad operatori al di fuori dei Comuni, significherebbe indebolire ancora di più una economia altamente provata. Tuteliamo la natura ma garantiamo i diritti delle collettività locali.