“Esprimo i sensi del mio piu’ profondo dolore per la scomparsa del caro Padre Abate don Eugenio Romagnuolo e mi stringo commosso intorno alla comunità religiosa e monastica di Casamari. Con lui se ne va la figura di un uomo mite, al servizio di Dio, della comunità dei fedeli e di tutto il nostro territorio.” Ha dichiarato il consigliere provinciale presidente del gruppo FI Gianluca Quadrini.

 

Don Eugenio Romagnuolo, 74 anni già priore dell’Abbazia di Valvisciolo, risultato positivo al Covid-19 era stato ricoverato all’ospedale Spaziani di Frosinone intorno alla metà di marzo. Purtroppo le sue condizioni si sono aggravate fino al decesso. Una grave perdita per la comunità di Casamari e per l’intera provincia. Eletto Abate della Congregazione di Casamari dell’Ordine Cistercense il 21 luglio 2015.

 

Ufficio stampa

Gianluca Quadrini

Presidente gruppo FI in Provincia

La Xv Comunità Montana Valle del Liri con il Commissario ing. Gianluca Quadrini e il sub commissario prof.Amilcare D’Orsi ha manifestato la volontà di esprimere la propria gratitudine a chi è in prima linea nella lotta al contagio da Coronavirus e alla salvezza delle vite ed in particolare ha deciso di impegnare un lauto contributo per donare 2000 mascherine alle stazioni dei Carabinieri dei 19 comuni del territorio montano, ai comandi di Polizia locale dei 19 comuni, al Commissariato PS di Sora, alla Polizia stradale di Sora, alla Guardia di Finanza di Sora ed Arce ed all'Ospedale di Sora.

Leggi tutto...

“In questa fase drammatica per l’economia, oltre che per la salute di tutti, è necessario che Governo e Ministro dell’Economia valutino anche misure e norme sulle difficoltà di pagare canoni di affitto. Questo per evitare che la situazione abbia un impatto anche sui proprietari, che devono magari pagare le imposte su una rata di affitto che non possono riscuotere. Occorre celermente predisporre un piano di emergenza che fornisca la liquidità attraverso l’attivazione di strumenti aggiuntivi concreti.” E’ quanto afferma il consigliere provinciale presidente del gruppo di Forza Italia in provincia, nonché commissario della XV Comunità Montana Valle del Liri Gianluca Quadrini.

Leggi tutto...

La Caserma dei Carabinieri di Arce colorata con il nostro Tricolore. L' idea già messa in atto da altre caserme della provincia è stata adottata anche dalla stazione dei CC di Arce, con il comandante di compagnia, Cap. Tamara Nicolai, il maresciallo maggiore Evangelista Gaetano, che dirige la stazione e il vice Maresciallo capo, Antonio Martiniello. Presenti alla cerimonia per la Xv comunità montana il commissario ing. Gianluca Quadrini, il presidente delle Guardie forestali montane Rocco Simone ed il delegato alla Protezione civile del comune di Roccadarce, maresciallo maggiore Patrizio Di Folco.

Leggi tutto...

Farmaci destinati a curare l'artrite reumatoide sempre più difficili da trovare, da nord a sud. L'emergenza riguarda anche la provincia di Frosinone, dove si segnalano grandi difficoltà di approvvigionamento. Si tratta di farmaci che hanno dato risultati incoraggianti nella cura del Coronavirus e per questo venuti meno nelle farmacie. Le richieste arrivano da tutte le Regioni, tutti chiedono forniture ad Aifa che presiede l’Unità di crisi e smista le richieste, agevolando al massimo (burocrazia e procedure zero, anche per le importazioni) le consegne.

Leggi tutto...

 

Il Gruppo di Forza Italia in Provincia di FROSINONE ha scritto all’On.le dott. Nicola Zingaretti,all’ Assessore Agricoltura e all’ On.le dott.ssa Enrica Onorati REGIONE LAZIO LL.SS per richiedere la deroga relativa agli spostamenti tra comuni per continuare a coltivare orti e pulire terreni, oltre che raccogliere frutti.

Leggi tutto...

Nonostante tutte le restrizioni dovute al Coronavirus, la folla davanti agli uffici postali del territorio per il pagamento delle pensioni anticipate non diminuisce. Si sono registrati in diversi uffici postali assembramenti e file interminabili che mettono a rischio elevato di contagio le persone, ottenendo l’effetto contrario ai provvedimenti del governo.

Leggi tutto...

In questo periodo di estrema criticità dovuta all' espandersi del Coronavirus, tante sono le chiamate al 118 da parte di persone che accusano sintomi quali febbre,tosse o sintomi riconducibili al Covid19. I sanitari del 118, militari di frontiera’ abituati all’emergenza sul campo e chiamati a fronteggiare in trincea anche la pandemia sono quelli che per primi entrano in contatto e prestano assistenza alle persone contagiate. Quindi i più esposti al pericolo. Alla questione si aggiunge la disposizione regionale che aggrava il compito per il 118 di provvedere al trasferimento dei pazienti guariti, ma ancora positivi al corona virus e quindi infettanti, presso il domicilio degli stessi. Tutto ciò non è assolutamente attuabile vista la grave carenza di personale e di mezzi e visti i principi fondamentali su cui si fonda l'azienda sanitaria 118, ovvero garantire il servizio in emergenza-urgenza sul territorio garantendo assistenza sanitaria ai pazienti critici non Covid.

Leggi tutto...

 

Questo è il momento della collaborazione ad ogni livello: istituzionale e operativa, nazionale e locale. Forza Italia ha dato la massima disponibilità al Governo per la gestione comune di una emergenza senza precedenti. Ma sinceramente dal premier Giuseppe Conte non sono arrivate aperture vere, ma soltanto delle timide manifestazioni di facciata.

Leggi tutto...