Forza Italia: Gianluca Quadrini chiede un confronto immediato per affrontare le prossime elezioni.

Gianluca Quadrini, Presidente del Gruppo Provinciale di Forza Italia, torna a chiedere un confronto in vista delle prossime elezioni e in una nota esprime il suo punto di vista  - “continuo a sostenere che affinchè ci sia un voto ponderato che porti in auge il partito alle provinciali, i consiglieri di Forza Italia devono scendere in prima linea, evitando di formare liste civiche che comporterebbero solamente una dispersione inutile di voti. Per questo sono d’accordo con il Senatore Fazzone quando dichiara che alle provinciali la lista degli azzurri deve essere la più forte ma affinché si porti a casa un risultato eccellente la priorità, in  questo momento, deve essere il confronto, il coinvolgimento partitico di tutte le nostre forze.  Ritengo importante mettere in campo una squadra di candidati forti e autorevoli per ottenere più voti ponderati possibili, non escludo, perciò, la possibilità di una lista unitaria del centrodestra.”

 In conclusione il Presidente Quadrini  getta lo sguardo  sulle amministrative nella prossima primavera - “non bisogna, inoltre, dimenticare che  in primavera, siamo chiamati a scendere in campo per le amministrative. È importante che la coalizione si presenti  unitamente per lavorare ad un unico obiettivo.  Coinvolgere i referenti locali, insieme a quelli del partito,  al tavolo provinciale per affrontare  il tema delle amministrative lo ritengo un atto da compiere.  Il nostro partito ha sempre ottenuto un grande consenso elettorale nel nostro territorio, per quel centro moderato e di buon governo che Forza Italia incarna. Partecipazione, presenza sul territorio, Forza Italia viaggia in questa direzione con convinzione e coinvolgendo tutti coloro che fanno parte di questa famiglia e credono nei valori del partito. Il mio auspicio è che si trovi la giusta sinergia per lavorare, aggregare  e coinvolgere. Questo deve essere il nostro punto di forza.”

Sora: Gianluca Quadrini si congratula con Francesco Marchione, tra i primi vaccinati della zona di Sora.

Tra i primi vaccinati della zona di Sora, Francesco Marchione, 38 anni, coordinatore del personale della Cooperativa San Paolo della Croce, in prima linea nel primo soccorso Ares 118 di Roma, Latina, Frosinone e province annesse. A congratularsi con il giovane operatore sanitario il Presidente del Gruppo Provinciale di Forza Italia e Commissario della XV Comunità Montana, Ing. Gianluca Quadrini – “un gesto di grande responsabilità quello di Francesco Marchione, mi congratulo con lui perché è un esempio per tutti noi, una speranza di lasciarci alle spalle questo periodo che ha segnato inevitabilmente le nostre vite. Invito tutti a riflettere su quanto sia importante vaccinarsi, per proteggere se stessi e gli altri e riuscire finalmente ad arrestare la curva dei contagi perché c’è un numero di persone spaventoso che oggi combatte contro questo virus e purtroppo un altrettanto numero spaventoso di persone che pur volendolo sconfiggere non ce l’hanno fatta.”

“Privare i neonati della possibilità di una vita normale è un fatto inaccettabile” – con queste parole Gianluca Quadrini commenta la cancellazione del finanziamento dello screening neonatale.

A seguito della discussione sollevata dalla Senatrice, Forza Italia Berlusconi Presidente - UDC, Paola Binetti del rischio che venga eliminato dalla Legge di Bilancio il finanziamento dello screening neonatale è un fatto che ha scosso la sensibilità e gli animi di molte persone. Gianluca Quadrini, Presidente del Gruppo Provinciale di Forza Italia commenta questa decisione come inaccettabile e vergognosa – “Privare i neonati della possibilità di una vita normale o addirittura privare loro della possibilità di sopravvivere è un fatto inaccettabile e vergognoso. Un finanziamento di 5 milioni di euro, approvato dalla V Commissione di Bilancio e dal Ministero della salute, rischia di essere eliminato su richiesta della Ragioneria di Stato che ritiene il livello del finanziamento superiore rispetto alle prestazioni obbligatorie previste. Come si può pensare di sottrarre fondi destinati a salvare vite di piccoli indifesi? Come si può essere insensibili e far prevalere l’aspetto burocratico di fronte alla tutela della salute dei cittadini? Si tratta di un investimento prezioso che darebbe la possibilità di arrivare a diagnosi più veloci, migliorando l’aspettativa di vita e anche la qualità dei piccoli pazienti. Per non parlare del cospicuo risparmio che il Servizio sanitario avrebbe. Mi unisco alle considerazioni della Senatrice Binetti e spero, che oltre me, ci siano altre persone che si batteranno affinchè questa gravissima decisione non diventi realtà. Faccio appello alle forze politiche perché ci si opponga in maniera concreta contro questa manovra che cancellerà una parte del futuro del nostro Paese. La politica è responsabile e ha il dovere di tutelare la salute di questi piccoli pazienti.”


Pagina Facebook Gianluca Quadrini

Pagina Facebook XV Comunita Montana Valle del Liri