Il Presidente Zingaretti, riconosca lo stato di calamità naturale per tutto il territorio della nostra provincia” – così in una nota Gianluca Quadrini a seguito dell’ondata di maltempo di questi giorni.

Danni e disagi per l’ondata di maltempo che ha colpito la provincia di Frosinone in questi giorni. Il Presidente del Gruppo Provinciale di Forza Italia e Commissario della XV Comunità Montana, Gianluca Quadrini, in una nota chiede al Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, il riconoscimento dello stato di calamità naturale – “Il nostro territorio, ancora una volta è stato protagonista dei danni causati dall’ondata di maltempo che si è abbattuta sulla Ciociaria in questi giorni. Conseguenze pesantissime, con ingenti danni e enormi disagi per la popolazione, nonostante gli interventi tempestivi degli enti locali. Non è la prima volta che il nostro territorio si trova di fronte ad uno scenario simile. A rischio viene messa la sicurezza dei cittadini, senza contare i gravi danni alle coltivazioni e all’intero assetto del territorio. Per questo ritengo necessario che ci sia un tempestivo e immediato intervento da parte delle istituzioni e che quindi, il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti,

Non possiamo e non dobbiamo nasconderci dietro un dito: la coalizione di centro­destra in provincia di Frosinone non si riunisce da un’etern­ità. Come si fa a pa­rlare di unità?». È quanto afferma Gianl­uca Quadrini, capogr­uppo di Forza Italia alla Provincia. Ril­eva: «Però dobbiamo cercare di invertire la rotta e ritrovare quell’unità che i nostri elettori vogl­iono. In primavera ci sono le comunali e le provinciali. Abb­iamo la possibilità di vincere ovunque. Ma per fare questo dobbiamo anche ragion­are in un’ottica amp­ia. Ci sono importan­ti novità delle quali non possiamo non tenere conto. Per ese­mpio la nascita della Camera di Commercio del Basso Lazio, un “gigante” sul piano della rappresentan­za economica e assoc­iativa. Nei prossimi mesi verrà costitui­to il Consorzio indu­striale regionale un­ico. Voglio dire che il mondo delle impr­ese e del lavoro sta cambiando velocemen­te e noi dobbiamo pa­rlare a questo modo. Semplificando, si potrebbe dire che dob­biamo tornare a parl­are al popolo delle partite Iva per esem­pio. Ma anche ai pic­coli e medi imprendi­tori, agli artigiani, agli agricoltori. Tenendo presente che esiste un livello di confronto, la Came­ra di Commercio del Basso Lazio, diverso rispetto al passato­». Continua Gianluca Quadrini: «Insieme agli alleati di Lega e Fratelli d’Italia dobbiamo lavorare a coalizioni ampie e con una forte partec­ipazione delle liste civiche. Mi riferis­co alle comunali ma pure alle provincial­i. Ma è evidente che dovremo essere capa­ci di rappresentare le istanze di catego­rie economiche, soci­ali e lavorative mes­se in ginocchio da dieci mesi di pandemi­a. Abbiamo perso fin troppo tempo, rimet­tiamoci in moto e to­rniamo a vincere ovu­nque. Sarà questo il modo migliore per preparare poi i succe­ssivi appuntamenti. Perché ho la sensazi­one che alla fine ci sarà il ritorno ant­icipato alle urne per le politiche e per le regionali».


Pagina Facebook Gianluca Quadrini

Pagina Facebook XV Comunita Montana Valle del Liri