Nonostante il costante e concreto impegno da parte del consigliere provinciale e presidente della XV Comunità montana Gianluca Quadrini, per la risoluzione della problematica riguardante lo stabilimento Propellenti di Fontana Liri, nessuna convocazione è stata ricevuta dallo stesso per il tavolo interistituzionale previsto il 28 febbraio presso il Comune di Fontana Liri. Al tavolo avente come oggetto il futuro dello stabilimento e le prospettive dal punto di vista occupazionale per il piano 2018-20 e al quale sono stati convocate diverse istituzioni locali, regionali e nazionali.

Si è svolta questa mattina ad Arce una conferenza stampa del Presidente della XV Comunità Montana Valle del Liri ing.prof.Gianluca Quadrini, relativa alle attività svolte dall'Ente montano, volte alla valorizzazione del territorio. Estremamente soddisfatto per l’ottimo livello qualitativo raggiunto dall’ente montano in questi due anni di insediamento, il presidente Quadrini ha dichiarato:” Siamo cresciuti tanto in questo periodo, mettendo in campo molteplici iniziative ed attività di vario carattere, attraverso le quali abbiamo contribuito al benessere dei 19 Comuni del circuito montano e della Ciociaria.

Bollette dell'energia elettrica non pagate: è di 200 milioni di euro il conto della morosità che, secondo una recente delibera dell'ARERA, l'Autorità per l'Energia, sarà addebitata tra tutti gli altri utenti.Si tratta, nel dettaglio, della delibera del 1° febbraio 2018, con la quale l’Autorità dell’Energia ha stabilito a seguito di diverse sentenze di Tar e Consiglio di Stato, che il conto degli oneri generali di sistema degli utenti morosi non dovrà essere pagato dalle imprese elettriche ma finirà a carico dei consumatori.

Pagina Facebook Gianluca Quadrini

Pagina Facebook XV Comunita Montana Valle del Liri