Nel corso dell’incontro tenutosi il 12 aprile scorso presso il Ministero del Lavoro, i disoccupati ciociari riuniti nel Comitato Vertenza Frusinate hanno ricevuto un’ennesima doccia fredda. Dal colloquio con il sottosegretario Biondelli è emerso che non vi sarà possibilità di alcuna proroga della mobilità in scadenza nel 2017. “Credo che quanto sta accadendo sia inconcepibile. Gli ex operai ciociari con le rispettive famiglie sono stanchi di essere illusi”.

La crisi che l’Italia sta attraversando, definita la più grave dal dopoguerra ad oggi, ha lasciato un incremento della povertà che vede ben 1,5 milioni di famiglie in condizioni disperate. ”Chi governa deve riconoscere la gravità del problema. Renzi, Gentiloni e Poletti stanno dimostrando la loro incapacità a fronteggiare la situazione di povertà del paese, diretta conseguenza della mancanza di lavoro. Quel reddito di inclusione col quale dicono di voler contrastare la povertà è l’ennesimo provvedimento vuoto che somiglia tanto al reddito minimo garantito.

Sono 4 milioni 598mila i residenti in Italia che vivono in una condizione di povertà assoluta, cifra corrispondente al 6,1% delle famiglie italiane. Lo rileva l’Istat nel suo tradizionale rapporto 'Noi Italia', che si compone di una serie di rilevazioni utili a tracciare un quadro d’insieme degli aspetti economici, sociali, demografici e ambientali del nostro Paese, nonché delle differenze regionali e della posizione dell’Italia nel contesto europeo. “ I dati continuano a sbugiardare i governi di sinistra che si sono succeduti in questi ultimi anni–dichiara il consigliere provinciale capogruppo di Forza Italia Gianluca Quadrini.-


Pagina Facebook Gianluca Quadrini

Pagina Facebook XV Comunita Montana Valle del Liri