Frosinone: “Lo scalo per i voli low cost è un opportunità che il nostro territorio non può perdere” – così Gianluca Quadrini, spinge sulla realizzazione del progetto.

Giorni addietro, il Presidente del Gruppo Provinciale di Forza Italia e Vice Responsabile Nazionale degli Enti Locali di Forza Italia, Gianluca Quadrini, si è fatto portavoce presso gli organi di governo nazionali e regionali, della proposta di uno scalo per voli low cost nella città di Frosinone. A seguito delle ultime dichiarazioni dell’Arpaf, il Presidente Quadrini spinge per la realizzazione del progetto e in una nota afferma – “L’Arpaf in queste ore ha chiesto la massima unione degli organi locali e nazionali per dibattere su questo tema e sulla realizzazione di un progetto così importante per lo sviluppo del territorio del Basso Lazio. Nei giorni scorsi mi sono appellato a tutte le istituzioni affinche si prendesse in considerazione questa grande opportunità in termini occupazionali, non solo aeroportuali ma per tutto l’indotto che ne deriva, e in termini di infrastrutture, considerando la posizione strategica che copre la città di Frosinone. Non dimentichiamo che a pochi chilometri c’è un’altra struttura aeroportuale dismessa, l’aeroporto di Aquino. Una pista alternativa che potrebbe essere utilizzata come scalo secondario o scalo di prossimità o esclusivamente dedicato alla manutenzione. Attraverso l’Arpaf sappiamo che le compagnie aeree low cost hanno espresso parere positivo alla realizzazione dell’aeroporto civile di Frosinone, perché questo scalo susciterebbe grande interesse vista la posizione geografica e logistica. Ancora una volta, propongo di far partire un dialogo serio con tutte le forze politiche affinchè il nostro territorio non rinunci e perda questa grande opportunità.”

Sora: il reparto Psichiatria dell’Ospedale della città rischia di chiudere. Il Presidente del Gruppo Provinciale di Forza Italia, Gianluca Quadrini, si schiera contro una simile decisione e chiede chiarezza all’Assessore D’Amato e al Direttore D’Alessandro.

“È illogico e inaccettabile chiudere il servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura dell’Ospedale di Sora” – Così Gianluca Quadrini, Presidente del Gruppo Provinciale di Forza Italia e Responsabile Nazionale degli Enti Locali di Forza Italia, ribadisce il suo dissenso di fronte alla decisione di trasferire il reparto nella struttura di Cassino. “Una tale decisione comporterebbe senza dubbio delle ricadute sociali e sanitarie sul territorio. Si tratta di un presidio che fornisce delle prestazioni importanti. Il trasferimento nella struttura di Cassino e il conseguente blocco dei ricoveri comporterebbe un ulteriore enorme disagio per le famiglie e per i pazienti, congiuntamente alle difficoltà dettate dall’emergenza sanitaria. Chiedo al Direttore Generale della Asl di Frosinone, Pierpaola D’Alessandro, e all’Assessore D’Amato che facciano chiarezza in merito a questa delicatissima decisione. Auspico che dalla Regione Lazio e dall’Asl di Frosinone vengano adottate dell’immediato delle soluzioni volte a salvaguardare i bisogni degli utenti e che tengano conto delle reali necessità delle famiglie e dei pazienti ma anche delle necessità di un’azienda ospedaliera che inevitabilmente subirà un depotenziamento a danno del territorio.”

L’ampliamento dei parchi rischia di mettere ulteriormente in ginocchio la già provata economia del nostro territorio - Gianluca Quadrini ritorna sull’argomento 

 
Ancora una volta, a parlare della vicenda, è Gianluca Quadrini, Presidente del Gruppo Provinciale di Forza Italia e Responsabile Nazionale degli enti Locali di Forza Italia, che in una nota conferma la sua preoccupazione e si mostra vicino ai tanti allevatori che in questo momento vedono in pericolo i loro sacrifici. “Apprendere che i guardiani dei Parchi vadano al di là dei loro poteri per intimorire e mettere a disagio gli allevatori e aziende agricole  non può essere accettato. Torno a ribadire che la salvaguardia dell’ambiente è un nostro dovere ma la tutela di questi lavoratori, che con sacrificio, portano avanti aziende, progetti e sono il sostentamento per la famiglia deve essere priorità di noi politici. Ritengo che la proposta delle Aree Wilderness, formulata da Franco Zunino, in contrapposizione con i vincoli imposti a seguito di un ampliamento del Parco Nazionale, possa essere un giusto equilibrio tra tutela ambientale e difesa dei cittadini locali senza compromettere l' assetto naturalistico e paesaggistico del nostro territorio. Dare in mano la gestione delle aree contigue ai Parchi ad operatori al di fuori dei Comuni, significherebbe indebolire ancora di più una economia altamente provata. Tuteliamo la natura ma garantiamo i diritti delle collettività locali.


Pagina Facebook Gianluca Quadrini

Pagina Facebook XV Comunita Montana Valle del Liri