Il capogruppo provinciale di Forza Italia e Presidente della XV Comunità Montana Gianluca Quadrini torna a parlare degli impianti a biomasse in fase di progettazione nella zona della Valcomino. Ciò che preoccupa sono in particolare le ricadute che tali impianti potrebbero avere sul territorio dal punto di vista sanitario e ambientale, a partire dalla salute degli abitanti , quindi dal clima e dalla fertilità del terreno:”Con la realizzazione di più centrali -sottolinea il capogruppo provinciale azzurro e presidente Quadrini- di digestione anaerobica delle biomasse si andrebbe incontro ad uno sconvolgimento degli equilibri ambientali terrificante, con gravi conseguenze sulla salute in quanto producono emissioni inquinanti gassose, scarti liquidi e solidi oltre a un incremento reale dell’effetto serra. Vale a dire si creerebbe un gravissimo danno per l'intera Valle di Comino , terra famosa per le sue produzioni Bio e per le eccellenze di produzione agricole pregiate, riconosciute in ambito nazionale e internazionale per la loro sostenibilità”.

“In questi giorni sto ricevendo tantissime segnalazioni da parte di cittadini esasperati che, bisognosi di cure si trovano di fronte a troppe difficoltà quando si recano nelle strutture sanitarie della nostra provincia. Nonostante i continui annunci, gli ospedali della provincia di Frosinone sono ancora al collasso. Depotenziamento delle strutture, personale carente, posti letto insufficienti, pronto soccorso sovraffollati, liste di attesa interminabili e se i problemi sono noti a tutti a quanto pare le soluzioni faticano ad arrivare o non sono efficaci. Non ci stancheremo mai di ripetere che è arrivato il momento di agire per evitare che la situazione peggiori ulteriormente. E bisogna farlo per tutti i cittadini che, già adesso, si ritrovano troppo spesso a fare i conti, per la propria salute, con una sanità pubblica lasciata allo sbando dalla Regione” -il consigliere provinciale capogruppo di Forza Italia e Presidente della XV Comunità montana Valle del Liri ing.Gianluca Quadrini torna a parlare della situazione in cui versa la sanità pubblica e invita chi di competenza ad agire per risolvere i problemi.

"Questo governo fa accrescere il senso di incertezza dei cittadini italiani. Pil in calo, disoccupazione alta, più spesa pubblica e una ripresa che non c’è. Sul comparto sicurezza non c’è nessuna svolta reale da parte dell’esecutivo Gentiloni, che fa tanti proclami e belle promesse ma non da certezze al paese” E’ quanto afferma il consigliere provinciale capogruppo di Forza Italia Gianluca Quadrini commentando l’entrata in vigore del decreto governativo sulla sicurezza urbana e aggiunge:”I decreti varati sono un vero bluff e non saranno mai capaci di produrre effetti positivi. Non sono previsti, infatti, aumenti di stipendio per forze dell’ordine, carabinieri o guardie di quartiere. Il comparto sicurezza-difesa non è la priorità di questo governo e questo è inaccettabile”.

Pagina Facebook Gianluca Quadrini

Pagina Facebook XV Comunita Montana Valle del Liri