“Ancora gravi disagi sulla linea più importante del centro Italia di cui usufruiscono tutti coloro che si recano nella capitale per lavoro o studio. Una situazione ormai al culmine che anziché migliorare peggiora sempre di più, per la quale vige un totale immobilismo da parte dell’amministrazione regionale e dell’assessorato ai Trasporti e Mobilità che non si assumono affatto la responsabilità di prendere concrete decisioni per agevolare la vita dei pendolari ciociari”. Così il consigliere provinciale capogruppo di Forza Italia Gianluca Quadrini si esprime in merito alle ennesime problematiche che hanno interessato questi giorni i convogli della Cassino Roma.

La Regione Lazio ha calendarizzato la discussione sulla nuova legge elettorale. Si andrà in aula il 23, 24 e 25 ottobre con il testo 372 messo a punto dalla commissione presieduta da Mario Abbruzzese, presidente della Commissione Riforme.
"Un plauso all'amico collega di partito il consigliere regionale Mario Abbruzzese-dichiara il consigliere provinciale Capogruppo di Forza Italia Gianluca Quadrini- per l'interessamento verso un argomento tanto importante, quanto impegnativo e delicato qual'è quello della legge elettorale portando in aula il testo, frutto del lavoro svolto dalla commissione speciale sulle Riforme Istituzionali".

Il rischio di delocalizzare la produzione in Stati esteri da parte dell’Ideal Standard si fa sempre più concreto e il sito di Roccasecca, assieme agli altri dislocati in Italia, rischia la chiusura. Per questo è di fondamentale importanza che tutte le Istituzioni, sia locali, che nazionali intervengano nella vertenza per sostenere i lavoratori -dichiara il Capogruppo di Forza Italia in Provincia di Frosinone Gianluca Quadrini che torna a manifestare i timori dopo la notizia che ha visto il Mise rinviare la riunione del tavolo tecnico sulle criticità del sito produttivo di Roccasecca prevista per il 17 del mese corrente ed aggiunge:” L’eventuale delocalizzazione rappresenterebbe un indebolimento dell’immagine della provincia di Frosinone a livello industriale sul piano nazionale e internazionale, con ricadute sociali e occupazionali molto profonde a livello locale, in un momento in cui il nostro territorio soffre già una crisi gravissima. Se questo avverrà il danno che deriverà dalla perdita di questa importante attività sarà ingente”.

Pagina Facebook Gianluca Quadrini

Pagina Facebook XV Comunita Montana Valle del Liri